Uyba, a Firenze una serata da dimenticare. L’occasione per farlo arriva già giovedì

Netta vittoria (3-1) del Bisonte contro le farfalle. Giovedì il ritorno dei quarti di finale contro il Mulhouse in trasferta: per la semifinale bastano due set

0
All'Uyba serve una reazione di gruppo per rialzare subito la testa (foto Loris Marini)
Pubblicità

Netta sconfitta per l’Uyba in casa del Bisonte Firenze, 3-1 il risultato finale con un terzo set portato a casa dalle farfalle più che altro per il blackout della formazione fiorentina, che ha meritato i tre punti. Per le biancorosse di Marco Mencarelli, prive di Samadan infortunata, tante difficoltà nel rispondere a Sorokaite (MVP della partita con 23 punti) e Lippmann (20) ma anche, o soprattutto, in fase offensiva, con la sola Bonifacio (9 punti con il 67% offensivo) in serata.
Una serata da dimenticare in fretta. L’occasione per farlo arriva giovedì, alle 19.30 in Francia: ritorno dei quarti di finale di Cev Cup contro il Mulhouse, dopo il 3-0 dell’andata basteranno due set per passare il turno.

LA PARTITA
Primo set combattuto con l’allungo biancorosso (3-7, muro di Grobelna) riassorbito da Firenze dopo un timeout (8-8). Da questo punto in avanti è un punto a punto condotto dalle padrone di casa fino al 22-22: ai vantaggi sono Lippmann e Daalderop a lanciare Firenze (26-24). Un colpo duro per le farfalle, che nel secondo set, dopo il 9-9, perdono contatto con le avversarie (14-11, 17-12) e si devono arrendere (23-16, 25-19). Uyba che riesce a rientrare in partita sfruttando un netto blackout fiorentino a metà del terzo parziale: dal 3-4 iniziale, l’Uyba strappa tre volte (4-9, 6-13, 9-19) e accorcia il divario nel conto (18-25). Nel quarto set però la situazione si ribalta completamente: Firenze domina (5-1, 13-6, 17-7) e chiude senza difficoltà (25-12).

LA SALA STAMPA
Il commento di Alessia Orro: «Una partita vinta meritatamente da Firenze, che ha giocato bene al contrario di noi che siamo state molto arrendevoli. A caldo non so dire cosa sia mancato a livello tecnico, ma credo che a livello caratteriale oggi sia stato evidente che ci fosse qualcosa da rivedere. In ogni caso nessun problema, sapremo reagire a questa sconfitta con il lavoro in palestra: siamo un gruppo unito e ci risolleveremo».

Dalla parte opposta grande serata per Indre Sorokaite: «Sono molto contenta per questa vittoria: abbiamo dimostrato di giocare bene tutta la partita e con continuità, cosa che ci era mancata in precedenti occasioni. Peccato per il terzo set, ma c’è da dire che in quel parziale la UYBA ha giocato forte, difendendo anche tanto; però non abbiamo mollato e siamo riuscite a chiudere la partita».

IL TABELLINO
Il Bisonte Firenze-Unet E-Work Busto Arsizio 3-1
(26-24, 25-19, 18-25, 25-12)
FIRENZE: Sorokaite 23, Alberti 12, Lippmann 20, Bonciani ne, Malesevic ne, Degradi 4, Daalderop 14, Parrocchiale (L), Candi 5, Djikema 2, Popovic ne, Venturi ne. All. Caprara, 2° Cervellin. Battute vincenti 6, errate 14. Muri: 5. 
BUSTO ARSIZIO: Piani 4, Peruzzo ne, Herbots 5, Grobelna 11, Gennari 8, Cumino, Orro 3, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 5, Berti 7, Botezat 1. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 3, errate 5. Muri: 9. 
Arbitri: Venturi-Braico.

SERIE A
I RISULTATI 6° GIORNATA DI RITORNO

Lardini Filottrano-Igor Gorgonzola Novara 0-3, Pomì Casalmaggiore-Savino del Bene Scandicci 3-1, Imoco Conegliano-Reale Mutua Chieri 3-0, Il Bisonte Firenze-Unet E-Work Busto Arsizio 3-1, Zanetti Bergamo-Banca Valsabbina Brescia 3-1, Saugella Monza-Bosca San Bernardo Cuneo 3-2. Riposo: Club Italia.

LA CLASSIFICA
Conegliano 43, Novara 43, Scandicci 39, Monza 34, Busto Arsizio 32, Casalmaggiore 32, Firenze 29, Cuneo 24, Brescia 24, Bergamo 24, Filottrano 11, Chieri 5, Club Italia 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

5 × 4 =