Troppi rifiuti abbandonati sulla Vergiate-Besozzo, i sindaci lanciano i controlli: «Caccia aperta ai responsabili»

1
Pubblicità

Basta sporcizia sulla superstrada 629 Besozzo – Vergiate: l’ennesimo grido di allarme arriva dai sindaci dei Comuni affacciati sulla trafficata arteria, che sono decisi ad andare fino in fondo per individuare i responsabili. I tratti di superstrada maggiormente colpiti dal fenomeno sono quelli tra Travedona Monate e Malgesso e tra Comabbio e Mercallo; a farsi portavoce dei problemi dei Comuni è il sindaco di Travedona Andrea Colombo.

«Sui lati delle carreggiate, in alcuni punti in particolare, c’è una concentrazione di rifiuti, di sacchetti dell’immondizia, di cartoni e anche di vetro che non possono essere stati buttati dai finestrini delle auto di passaggio» afferma il primo cittadino. Stessa situazione in alcune piazzole che si trovano ai lati della strada e che sembrano a volte discariche a cielo aperto.

Non si contano sacchi dell’immondizia squarciati, ma anche cartoni e vetro. Stessa tipologia di rifiuti viene ritrovata anche in alcune strade interne a Travedona Monate. «Ho sentito anche gli altri colleghi sindaci dei Comuni vicini e anche loro periodicamente riscontrano problemi di questo tipo – prosegue Colombo – tutti registriamo percentuali di raccolta differenziata che superano l’80%; non posso pensare quindi che la responsabilità sia solo di qualche incivile che pur transita o risiede sul nostro territorio. Anche la tipologia di rifiuti e la quantità di spazzatura lo dimostrano».

I sindaci non intendono lasciar perdere la cosa o scaricare solo su Anas il problema dei rifiuti abbandonati. «Abbiamo deciso di attivare la polizia locale affinché svolga controlli mirati anche in notturna o nelle prime ore del mattino per individuare finalmente i responsabili – conclude il sindaco di Travedona Monate – è una questione di decoro, di civiltà, di tutela dell’ambiente e anche di salute pubblica».

Uno scorcio dei rifiuti abbandonati lungo la statale

1 commento

  1. Transito spesso su questa arteria e posso solo confermare lo stato pietoso e vergognoso in cui si trova, grazie naturalmente a gente cafona ed incivile!
    Beccarli e punirli molto severamente! Oltretutto si favorisce anche il “richiamo” di animali, in particolare i cinghiali, che possono essere un pericolo per gli automobilisti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

diciannove − diciannove =