Trolley zeppo di eroina non sfugge al fiuto di Tango, Cafù e Rock: sette chili di droga sequestrati a Malpensa

0
Pubblicità

Ancora un arresto per traffico di droga a Malpensa, ancora una volta decisivo è stato il fiuto di tre cani addestrati alla lotta anti stupefacenti. Dopo il caso di alcuni giorni fa (leggi qui) con la scoperta e il sequestro di otto chili di cocaina in un bagaglio, la Guardia di Finanza dell’aeroporto di Malpensa ha scoperto ancora una valigia zeppa di sostanza stupefacente destinata ad essere immessa sul mercato dello spaccio. A finire in manette è stata una donna, cittadina tanzaniana di 34 anni, in arrivo da Johannesburg via Zurigo. I militari della Finanza l’hanno sorpresa con 7,5 chili di eroina nascosti nel proprio bagaglio stivato.

La droga è stata scoperta dalle unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza in servizio allo scalo aeroportuale, grazie all’addestramento dei loro cani. In questo caso l’attività è stata svolta grazie al fiuto di Tango, labrador di 11 anni, Cafù, pastore tedesco di 6 anni e Rock, pastore belga malinois di quasi due anni, che hanno individuato il trolley sospetto sul nastro di consegna dei bagagli, segnalandolo ai militari. Da lì sono partiti i controlli.

«Nulla da dichiarare» è stata la prima risposta alla domanda di rito fatta dai finanzieri, dopo che la passeggera aveva riconosciuto il bagaglio come proprio. Il meticoloso controllo del contenuto della valigia ha invece permesso di rinvenire l’eroina abilmente occultata all’interno di un doppiofondo.

Al termine delle operazioni di polizia giudiziaria, la donna è stata arrestata e portata in carcere a Milano, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Busto Arsizio. Lo scalo intercontinentale di Malpensa, che costituisce una delle principali porte di accesso al territorio nazionale, si conferma un luogo strategico di passaggio della droga da ogni parte del mondo, proveniente come in questo caso dalla Repubblica del Sudafrica.

L’operazione delle Fiamme Gialle evidenzia la costante attività di controllo effettuata dai militari della Guardia di Finanza di Malpensa, che contrasta in ogni modo l’introduzione nel territorio dello Stato di sostanze stupefacenti che verrebbero altrimenti immesse nel mercato clandestino delle nostre città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

cinque × 3 =