“Superfood” dai super poteri? Forse. Ecco i cibi salutari che tutti possono consumare per vivere a lungo

0
Pubblicità

Curcuma, zenzero, avocado, bacche di goji, mirtilli… Oggi parlare di superfood sembra essere una moda. Ma noi abbiamo voluto capire meglio se i cosiddetti superfood, che possiamo facilmente reperire anche a chilometro zero, nei mercati o in alcune coltivazioni e allevamenti nella nostra provincia, sono solo una delle tendenze miracolose del momento o se davvero possono avere benefici sulla nostra salute ed essere utili per chi segue una dieta.

«Partiamo da una precisazione – ci spiega Cristina Moriggi, naturopata ed esperta di alimentazione naturale di Busto Arsizio – il termine superfood è usato come nome di marketing: gli alimenti miracolosi non esistono. Certamente però ci sono alimenti, cosiddetti “funzionali”, in grado di modulare i processi metabolici dell’organismo, producendo così un effetto salutare, nella prevenzione di alcune patologie, di aiuto nelle diete e così via».

Bene: i superfood, usiamo pure il nome scenografico, esistono, capiamo ora quali sono e come possono esserci utili!

Partiamo da qualche esempio: prima di tutto frutta e verdura «in particolare la frutta dal colore acceso, di colore giallo e arancione, perché contengono carotenoidi, vitamine e sono potenti antiossidanti. Nel varesotto ci sono importanti coltivazioni di mirtilli, che sono un ottimo superfood: ricchi di carotenoidi, flavonoidi, antiossidanti, rallentano dunque l’invecchiamento e fanno davvero bene alla vista, alla circolazione» spiega la naturopata. La frutta secca è un altro superfood: «C’è chi pensa che la frutta secca faccia ingrassare: certo, ingrassa se mangiata in grandi quantità dopo il pranzo di Natale – scherza Moriggi – ma in realtà ha proprietà eccezionali: ricca di Omega, offre energia immediata e ha grassi cosiddetti buoni. A colazione, uno jogurt con della frutta secca, è un ottimo inizio di giornata».

E poi ancora: tutti i semi sono ottimi alimenti, come i semi di canapa, i semi di chia, le bacche, come le bacche di goji. E poi ancora: curcuma, zenzero e alghe come l’alga spirulina. E, per un po’ più di sostanza, anche le uova e il pesce azzurro sono alimenti dalle proprietà eccellenti.

Ma perché consumare questi super alimenti? «Perché fanno bene può già essere un’ottima motivazione – spiega Moriggi – ma soprattutto perché aiutano a prevenire alcune patologie, rafforzano il sistema immunitario e possono essere di aiuto e sostegno per le persone che stanno seguendo terapie o regimi alimentari particolari». Sono alimenti che aiutano il nostro organismo insomma «lo aiutano a invecchiare meglio, andando a contrastare i radicali liberi, lo aiutano a combattere i danni provocati dall’inquinamento, lo aiutano ad assimilare le sostanze nutritive buone. Sono veri e propri concentrati di elementi nutrizionali fondamentali per il nostro organismo».

Certo, raccomanda la naturopata «non bastano da soli: uno stile di vita sano è fondamentale così come è importante la provenienza di questi alimenti. Nessun cibo è buono o cattivo in sé, quello che conta è la qualità dell’alimento». E se allora frutta e verdura possono essere consumate in quantità, nella nostra provincia «ci sono molte coltivazioni, dunque a chilometro zero, dove è possibile acquistare ottimi superfood così come sono presenti piccoli allevamenti grass fed, ovvero allevamenti di animali nutriti solo al pascolo, dove la carne così ottenuta ha alto valore di omega 3, un basso contenuto di grassi, basso contenuto di calorie, maggiore di vitamina E».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

2 × uno =