Stabio, fermati in dogana con 19 chili di cocaina nascosti nell’auto

0
(Foto generica d'archivio)
Pubblicità

Fermati con oltre diciannove chili di cocaina nell’auto alla dogana di Stabio: nei guai due cittadini stranieri che stavano entrando in Italia. L’operazione è stata messa a segno dalle guardie di confine svizzere e dalla polizia cantonale ticinese, ieri mattina poco dopo le cinque. L’auto, con targa tedesca, è stata fermata al valico doganale di San Pietro di Stabio mentre era diretta verso l’Italia e il Varesotto.

A bordo c’erano due cittadini albanesi: il conducente un uomo, residente nel Varesotto, e una giovane donna residente in Albania. La perquisizione approfondita dell’auto, svolta anche con unità cinofile, ha permesso alle Guardie di confine di scoprire un doppiofondo nella parte anteriore dell’auto che conteneva 17 confezioni di cocaina per un peso totale di oltre 19 chilogrammi. Un quantitativo ingente, che una volta messo sul mercato avrebbe fruttato ricavi ingenti. L’ipotesi di reato nei confronti dei due albanesi è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti: per questo sono stati arrestati. L’inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Marisa Alfier.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

20 − 1 =