Sosta in città, addio vecchi permessi residenti: ancora pochi giorni per sostituirli

0
Pubblicità

Scade il 31 marzo la proroga dei vecchi permessi residenti cartacei. In questi mesi si stanno svolgendo le operazioni di sostituzione con le nuove vetrofanie dotate di Qrcode e codice identificativo che registrano elettronicamente i dati del titolare del pass come la residenza e la tipologia del veicolo. Inoltre, i nuovi permessi gratuiti non hanno più una data di scadenza evitando così l’impegno da parte degli utenti di rinnovare annualmente il pass.

Le procedure di sostituzione andranno avanti fino al 31 marzo e si ricorda, a chi non l’avesse ancora fatto, di provvedere alla sostituzione del vecchio pass scaduto. Per effettuare il cambio basta recarsi agli sportelli di “Varese si Muove” presso l’ufficio anagrafe di via Sacco 5a Varese. L’utente dovrà essere munito dei seguenti documenti: il vecchio permesso cartaceo, un documento di identità, il libretto di circolazione del veicolo, il  contratto di affitto (se non proprietario) dell’immobile nel quale sia stabilita la residenza, i dati catastali (sezione, foglio, mappale, subalterno) se proprietario dell’ immobile nel quale sia stabilita la residenza.

In caso di delega saranno necessari anche una copia del documento di identità del delegante e del delegato. I domiciliati invece, dovranno presentarsi col contratto di affitto, acquisto, comodato di un immobile adibito ad uso abitativo a loro intestato, il vecchio permesso, il libretto di circolazione del veicolo ed un documento d’ identità.

Restano prorogati a tempo illimitato anche i permessi per auto elettriche ed ibride. Sono invariate invece le regole per i permessi a pagamento che dovranno essere rinnovati annualmente, semestralmente o trimestralmente entro la data di scadenza indicata sul permesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

14 − 12 =