«Parcheggi a Varese: giù le tariffe del 25%, gratis dalle 12 alle 14». Mozione di Galparoli in Consiglio

0
Pubblicità

Gli obiettivi della giunta, ad un anno e mezzo dall’introduzione del nuovo piano sosta, non sarebbero stati raggiunti e il consigliere Piero Galparoli (Fi), chiede quindi che il consiglio comunale riveda, al ribasso, il piano tariffario dei parcheggi cittadini.

«Le nuove scelte di pianificazione avrebbero dovuto generare diverse ricadute positive sulla mobilità cittadina e sulla gestione complessiva della sosta» spiega Galparoli. In particolare, avrebbero dovuto ridurre la sosta irregolare in alcune aree della città; incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico; migliorare la qualità dell’aria tramite la riduzione delle emissioni degli autoveicoli impegnati nella ricerca del posto auto; agevolare le attività commerciali e supportare gli utenti degli uffici pubblici diffusi.

«Considerato che tali obbiettivi non si sono realizzati ed anzi sono stati totalmente fallimentari. Visto anche le scelte (permesso gratuito ai residenti ovvero parcheggi di interscambio) azzardate e dannose per il commercio al dettaglio e per l’utenza varesina. Chiedo ai colleghi consiglieri di modifiche le tariffe di sosta decise dalla giunta».

Il Consiglio Comunale aveva già deliberato un’ipotesi tariffaria variabile delle aree di sosta, tra un minimo ed un massimo, lasciando uno spazio di manovra al ribasso, che ora Galparoli vorrebbe applicare in una percentuale di circa il 25%, in modo che: nella zona rossa la tariffa di riferimento diventi di 1,50 euro all’ora, nella zona azzurra di 1,40 all’ora, in
quella blu di 1 euro all’ora, e in quella verde di 0,50 centesimi all’ora. «E che in tutte le aree venga introdotta la gratuità della sosta durante la pausa pranzo (13-14) e la gratuità nei giorni festivi».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

sedici − quindici =