Operazione “Laghi sicuri”: dal Viminale 60mila euro per tre comuni del Varesotto

0
Pubblicità

Una cifra di 500mila euro erogati dal Viminale, dieci laghi italiani coinvolti, 25 Comuni interessati tra i 9mila e i 30mila abitanti (capoluoghi esclusi), di cui tre in provincia di Varese: Luino, Sesto Calende e Besozzo. Ogni ente locale riceverà 20mila euro. Sono i numeri dell’operazione “Laghi Sicuri”.

Si tratta di una estensione di “Spiagge Sicure”, iniziativa giunta alla seconda edizione e che per la stagione 2019 mette a disposizione 4,2 milioni di euro per 100 Comuni che si affacciano sul mare. Raccogliendo le richieste del territorio, il Viminale ha erogato altri contributi per alcune realtà lacustri, scelte con criteri statistici e oggettivi. I sindaci potranno rafforzare i controlli straordinari, assumere vigili o finanziare campagne informative contro la contraffazione e il commercio abusivo.

«Abbiamo ascoltato le richieste del territorio e messo a disposizione altre risorse  ha dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Salvini – È un primo passo che conferma l’attenzione per i meravigliosi laghi italiani e per la provincia di Varese. Per il prossimo anno contiamo di incrementare i finanziamenti e il numero di comuni coinvolti, così come abbiamo fatto per Spiagge Sicure. L’obiettivo è contrastare il commercio abusivo e l’illegalità in genere, siamo soddisfatti che Spiagge Sicure sia stata così apprezzata da essere invocata anche da altri amministratori».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

cinque + quindici =