Nuovo blitz contro lo spaccio: al setaccio i boschi tra Busto e Castellanza

0
Pubblicità

I carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio hanno effettuato nelle scorse ore l’ennesimo servizio di controllo all’interno dell’area boschiva che si estende tra i Comuni di Busto Arsizio e Castellanza. Una zona ancora tristemente nota per il fenomeno dello spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti, seppur con minore intensità visti i continui blitz delle forze dell’ordine.

Nel corso dell’intervento i carabinieri hanno denunciato un cittadino albanese, trentacinquenne, che durante la sua identificazione è risultato essere sottoposto agli arresti domiciliari per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti: l’uomo però, invece di essere nel proprio domicilio, è stato rintracciato all’ingresso dell’area in violazione del provvedimento cautelare. Per lui è scattata la denuncia per evasione.

Nel corso del blitz inoltre sono stati bloccati due giovanissimi “frequentatori” della zona, segnalati come assuntori: si tratta di un ragazzo di 17 anni, trovato in possesso di un involucro di sostanza stupefacente contenente un grammo di marijuana e di un involucro con all’interno 0,4 grammi di hashish. Sei i grammi di hashish trovati invece in possesso di un giovane di 22 anni.

Complessivamente nel corso dell’operazione sono stati identificati una trentina di soggetti che gravitavano nella zona del controllo e verificate undici autovetture a bordo delle quali gli stessi, molti provenienti da fuori provincia, erano arrivati sul posto.

La successiva attività di bonifica svolta all’interno dell’area ha consentito di individuare gli esatti luoghi dello spaccio: si tratta di alcune piccole alture da dove è possibile scorgere l’ingresso nell’area e da dove risulta agevole fuggire all’interno della fitta area boschiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

cinque × 2 =