Nel weekend il 4° memorial Marco Fiori: «Bimbi, vi auguro di trovare amici come “Kito”»

Sabato e domenica il palaghiaccio si anima con le partite degli under 9: ai piccoli è dedicato il pensiero di Marco Andreoni, compagno di squadra di Marco. Insieme ai compagni ci sarà come sempre anche la famiglia Fiori, a partire da Maurizio: «Per noi la cosa più bella è vedere i bimbi giocare e divertirsi come faceva lui»

0
Pubblicità

Nel weekend il Palalbani tornerà a vivere grandi emozioni con i Mastini Varese. Ci saranno i grandi, ma i veri protagonisti saranno i più piccoli: sabato e domenica si gioca infatti il quarto memorial Marco Fiori, riservato agli under 9.

Tutti sul ghiaccio con lo stesso spirito: imparare, divertirsi, stare insieme. E ricordare: «Marco ha iniziato a giocare a 4 anni: lo abbiamo portato a provare i pattini, poi quando ha saputo che suo cugino (Luca Orrigoni) era stato Campione d’Italia con i gialloneri, ha deciso che avrebbe giocato a hockey con i Mastini – il ricordo è di Maurizio Fiori, papà di Marco e dirigente del club – Anche lui ha giocato questo e altri tornei riservati ai più piccoli: il memorial Merzario, il Nidoli, il Luoni. Uno lo ha anche vinto. Ha giocato per 16 anni, sempre e solo con questa maglia. Iniziò come difensore, passò attaccante, tornò difensore: era tecnico, capiva il gioco, aveva una grandissima pattinata. Andava d’accordo con tutti, compagni e avversari. Era un Mastino, dentro e fuori. Per noi la cosa più bella è vedere dei bambini giocare e divertirsi come faceva lui e sentire l’amicizia e la vicinanza di chi viene qui per ricordarlo. È il quarto anno che giochiamo questo torneo e faremo il massimo  perché si continui a farlo negli anni a venire».

LA FORMULA
Saranno 8 le squadre under 9 che si sfideranno: il Mastino giallo di coach Davide Bertin e il Mastino nero di Andrea Bollen, in cui giocherà Diego (7 anni), cugino di Marco Fiori; poi ci saranno il Chiasso, i Diavoli Sesto, i Torino Bulls, il Milano rossoblù, gli austriaci del Feldkirch e il Como.
La formula è tutti contro tutti nelle eliminatorie, per poi costituire un tabellone playoff (prima contro ottava, seconda contro settima…) con sfide a eliminazione diretta. Saranno due le partite che si giocheranno in contemporanea, ognuno su un terzo di campo che verrà diviso per il lato lungo sulla riga blu: in campo 4 contro 4 più il portiere. Le partite di qualificazione e di playoff dureranno 15′ consecutivi, le finali 24′. Ogni squadra giocherà otto partite.

IL PROGRAMMA
Si gioca sabato (23 marzo) dalle 8.30 alle 17.10. Alle 17.30 è in programma un All Star Game Italia-Europa: ogni allenatore segnalerà tre bimbi della sua squadra e, come i grandi, giocheranno una partita a campo intero di 20′.
Domenica (24 marzo) l’inizio è fissato per le 9; dalle 11 alle 12 si giocherà un mini-torneo under 7 con mini-atleti provenienti da Lombardia e Piemonte; alle 14 la finalissima. Dalle 14.30 spazio alle premiazioni delle squadre, poi verranno consegnati anche dei premi individuali direttamente dai Mastini della prima squadra: premio al miglior portiere, miglior difensore e miglior attaccante; premio “Cucciolo di Mastino” al giocatore più piccolo del torneo.

Il palaghiaccio sarà ovviamente animato anche tutto intorno alla pista, con i Mastini della prima squadra che scenderanno sul ghiaccio insieme ai bimbi (arbitrando le partite), ma che daranno una mano anche come cuochi, camerieri, venditori di panini.

PER I BIMBI. E PER “KITO”
Chi non vede l’ora che sia sabato è il presidente giallonero Matteo Torchio: «Vorrei ringraziare chi ci ha aiutato e sostenuto per questo torneo: le autorità comunali e la Varese Sport Commission, disponibilissime; e i nostri sponsor, Gruppo Fantinato e OGILink. Senza dimenticare il comitato Fisg (federazione italiana sport sul ghiaccio) Lombardia perché insieme a loro abbiamo organizzato il mini-torneo per gli under 7 di domenica mattina:  sarà la loro prima partita. La cosa più bella di questo torneo è stare insieme, la più importante ricordare Marco: un grande amante del ghiaccio e dell’hockey, che ha iniziato a pattinare da piccolissimo. Lo ricorderemo con i suoi familiari, amici e compagni di squadra».
Tra gli amici e compagni di squadra che sono cresciuti insieme a Marco “Kito” Fiori c’è Marco Andreoni che, come sempre, sarà al memorial: «Kito lo ricordiamo sempre, ogni volta che scendiamo sul ghiaccio anche solo per giocare lo sport che amava tanto. A questi bambini faccio un augurio speciale: trovare amicizie come la nostra. E lo sport è uno dei migliori veicoli: lì nascono amicizie vere, che si rafforzano condividendo fatica e obiettivi comuni. Tutti noi saremo presenti questo weekend, passeremo al campo e ricorderemo a modo nostro Kito».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

sedici − 8 =