Luvinate e Barasso alleati contro l’“invasione“ della zanzara tigre

0
Pubblicità

Anche i Comuni sopra il lago di Varese, come Luvinate e Barasso, stanno conoscendo purtroppo da qualche anno il disagio delle zanzare tigre. I tanti giardini privati, luogo di frescura, gioco e riposo durante l’estate, sono divenuti luoghi d’assalto da mattina a sera da parte di queste nuove specie di zanzare, aggressive e fastidiose. Ma è solo un fastidio o un problema più serio di igiene pubblica? Da qui l’iniziativa delle amministrazioni di Barasso e Luvinate per prepararsi alla nuova stagione estiva 2019 con attività di informazione e prevenzione.

“ZANZARE TIGRE, FASTIDIO ESTIVO O PROBLEMA DI IGIENE?” – Questo il titolo del convegno in programma per mercoledì 17 aprile ore 21 al Centro Sociale di Luvinate, promosso dai comuni di Barasso e Luvinate e con il patrocinio dell’ATS Insubria. Nel corso della serata interverranno Elena Tettamanzi, del Servizio Igiene Pubblica dell’ATS locale che parlerà degli “Interventi di prevenzione contro i vettori di malattie” e Lorenzo Sesso, veterinario e rappresentante dell’Associazione Apicoltori della Provincia di Varese. A lui il compito di illustrare l’importanza della lotta alle zanzare, nel rispetto di tutti quegli insetti, come le api, fondamentali per il processo di impollinazione primaverile ed estivo.

OGNI CITTADINO FONDAMENTALE – «L’anno scorso avevamo raccolto il disagio di diversi cittadini rispetto a questo problema estivo, una novità per i nostri territori rispetto ad altre realtà del basso varesotto. Mai infatti si erano rese necessarie misure di contenimento e prevenzione. Purtroppo –sottolinea il sindaco di Luvinate Alessandro Boriani, che ha seguito e curato la questione negli ultimi mesi- la realtà sta cambiando, anche a fronte dell’aumento delle temperature che caratterizza i mesi estivi con alti tassi di umidità. Situazione che favorisce la moltiplicazione di tali insetti. Da qui l’impegno nel capire ed approfondire, dialogando con gli esperti del settore, con un appuntamento pubblico aperto a tutti. Il messaggio sarà molto importante: le zanzare non potranno scomparire, ma con l’impegno puntuale di ogni cittadino sul proprio territorio privato, qualche passo in avanti si potrà fare, anche tenendo presente il rispetto dell’ambiente e degli altri insetti, come le api».

CAMPAGNE DI PREVENZIONE A MAGGIO E ORDINANZE COMUNALI – A fianco dunque di quanto ogni cittadino potrà fare, ci sarà l’attività di prevenzione dei comuni. Nel mese di maggio partiranno attività puntuali di bonifica in alcuni luoghi pubblici già individuati dall’Ufficio Tecnico. Le Amministrazioni emetteranno a breve anche opportune ordinanze, con suggerimenti e indicazioni obbligatorie, cui sarà data ampia comunicazione ai cittadini e che verranno presentate nel corso della serata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

otto − quattro =