Luongo trascina il Banco Bpm contro Zagabria: 12-9, il sogno final eight è vicino

0
Pubblicità

Notte magica alle Manara di Busto Arsizio, dove il Banco Bpm Sport Management prima festeggia il grande ex Petkovic – donata una targa dal presidente Sergio Tosi per i suoi 4 anni da Mastino – poi lo batte grazie ad uno Stefano Luongo a dir poco stellare: 7 i gol del capitano, mattatore assoluto nel 12-9 che avvicina i bustocchi al sogno final eight. Alla fine della fase a gironi mancano 4 partite e il vantaggio sullo Szolnoki, quarto e primo degli eliminati, è di 7 punti. Con due vittorie la matematica spedirebbe i Mastini ad Hannover: ma però ora è meglio fermarsi e godersi questa vittoria…
Mercoledì alle 21, invece, torna il campionato: il Banco Bpm sarà ospite del Genova Quinto.

LA PARTITA
In avvio è Zagabria a piazzarsi al comando (0-1, 1-1, 1-2), poi è ancora Drasovic, già autore del primo gol bustocco, a ristabilire la parità con l’uomo in più. Luongo, in controfuga, infiamma il pubblico delle Manara e si ripete a 14 secondi dalla fine beffando il disattento Marcelic per il 4-2. Proprio sulla sirena però Cuk infila il 4-3. A inizio secondo periodo Milos fa 4-4 e i Mastini devono dare tutto su ogni pallone: lo fa il capitano, che ne mette 2 e porta i compagni sul 6 e 7-4. Superiorità sfruttata dagli ospiti e 7-5 all’intervallo. Nel terzo periodo Zagabria tiene testa ai Mastini (7-6) ma resta sempre in scia (9-7) senza trovare sorpassi (10-9). Fondelli a inizio quarto tempo fa 11-9, il sigillo è di Drasovic (12-9): Banco Bpm col vento in poppa.

LA SALA STAMPA
L’analisi di coach Marco Baldineti: «Questa vittoria era importante per continuare a credere a questa qualificazione, ma dobbiamo ancora vincere due partite per avere la certezza matematica. È solo un piccolo passo, quello che oggi mi è piaciuto molto è che, dopo una settimana difficile, la squadra ha fatto una squadra di grande cuore e con grande spirito di sacrificio senza mai mollare».
Partita stellare per capitan Stefano Luongo, che dice la sua: «Abbiamo giocato molto bene e stiamo tornando quelli della prima parte di stagione e cioè fino a Natale, perché poi abbiamo avuto un calo. Si sono viste tante cose buone e anche qualche errore su cui dobbiamo lavorare, ma quello di cui siamo contenti e che ha funzionato di più è l’intensità. È questa la nostra arma di forza e il motivo per cui siamo secondi in classifica».

IL TABELLINO
Banco Bpm Sport Management-Mladost Zagabria 12-9 (4-3, 3-2, 3-4, 2-0)
BUSTO: Lazovic, Dolce, Damonte, Alesiani, Fondelli 1, Drasovic 3, Bruni 1, Mirarchi, Luongo 7, Casasola, Valentino, Nicosia. All. Baldineti.
ZAGABRIA: Marcelic, Radu 1, Milos 3, Cagalj 1, Cuk 4, Petkovic, Anzulovic, Herceg, Bajic, Biljaka, Buljubasic, Kharkov, Jurlina.

LEN CHAMPIONS LEAGUE – GIRONE B
I RISULTATI DELLA DECIMA GIORNATA
Olympiacos Pireo-Szolnoki 11-10, Jug Dubrovnik-Waspo Hannover 18-7, Jadran Spalato-Spandau04 14-8, Banco Bpm Sport Management-Mladost Zagabria 12-9.

LA CLASSIFICA
Dubrovnik 28, Busto Arsizio 22, Olympiacos Pireo 18, Szolnoki 15, Spalato 9, Zagabria 8, Spandau04 7, Hannover 6.
*Le prime tre, insieme all’Hannover organizzatore, vanno alle final eight.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

uno × 4 =