La Varesina non ha ricevuto comunicazioni: si presenterà a Masnago. Intanto il Varese prende 50 euro di multa

8
Il direttore sportivo della Varesina, Max Di Caro
Pubblicità

Il recupero della terza giornata di ritorno rinviata per neve tra Varese e Varesina, in questo momento, è ancora fissato per domani sera (mercoledì 13 febbraio) alle 20.30 al Franco Ossola.
A confermarlo è la Varesina Calcio, che pochi minuti fa ha diramato un comunicato stampa:
«La società Varesina Sport comunica che al momento, alle 17 di martedì 12 febbraio, non avendo ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale, si attiene a quanto indicato sul comunicato ufficiale del Crl, dove si legge che la gara di recupero contro il Varese si disputerà mercoledì 13 febbraio alle ore 20:30 allo stadio Franco Ossola».

La società venegonese prosegue dicendosi disponibile ad eventuali modifiche: non potrebbe fare altrimenti se il Crl accettasse – ancora una volta e con ampio ritardo – un’eventuale richiesta di spostamento, per esempio, a Viggiù.
Ecco dunque la seconda parte del comunicato rossoblù:
«La società Varesina conferma in ogni caso la volontà di attenersi in toto alla volontà del Crl, restando disponibile ad eventuali modifiche nel corso delle prossime ore. Restiamo quindi in attesa di comunicazioni ufficiali. Per i nostri tifosi, il messaggio è quello di restare collegati alle nostre pagine per avere notizie concrete, che al momento ancora non ci sono».

Come da avviso sul sito ufficiale www.crlombardia.it, questo pomeriggio gli uffici hanno chiuso alle 15: come potrà dunque il proprietario/presidente Claudio Benecchi – o chi per lui – spostare la partita dal Franco Ossola, tuttora chiuso poiché senza utenze attive?

Prima di chiudere gli uffici, il Crl ha pubblicato il classico comunicato con le decisioni del giudice sportivo: il Calcio Varese, per la partita giocata domenica a Viggiù, ha ricevuto una multa di 50 euro per «doccia fredda nello spogliatoio dell’arbitro».

8 Commenti

  1. Serve un comunicato per attenersi al comunicato? Boh, affari loro.
    Piuttosto vorrei parlare di cose importanti: il VARESE.
    I bimbi della juniores ora hanno stancato; il VARESE non siete voi e continuando a voler fare i grandi professionisti prestate solo il fianco ai farabutti che hanno distrutto la squadra più bella del mondo.
    I falliti devono fallire e il VARESE deve ripartire.
    Solo il VARESE é il VARESE. Nel cuore dei tifosi biancorossi unica squadra della cittá e della provincia anche se giocasse in terza categoria! Chiaro il concetto?
    Potete continuare ad attendere il cadavere seduti sulla sponda dell’Olona ma non sarete mai il VARESE.

  2. La doccia fredda l’abbiamo fatta noi 🙂 non l’arbitro. Comunque tranquilli “domani” Benecchi sistema anche questa è un bravo ragazzo e si farà….

  3. Mancanza di rispetto verso i giocatori
    Mancanza di rispetto verso i credotori
    Mancanza di rispetto verso i tifosi
    Mancanza di rispetto verso gli avversari
    Mancanza di rispetto verso la Juniores
    BENECCHI BASTA SPA-RI-SC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

sei + 20 =