LA FINE DEL VARESE. Tifosi, arbitri e Varesina lasciano il Franco Ossola: è la notte della vergogna (VIDEO)

24
Pubblicità

In 109 anni non era mai successo che il Varese non si presentasse a una partita di campionato, andando incontro allo 0-3 a tavolino. Non era mai successo che lo stadio di Masnago rimanesse sbarrato di fronte ad avversari e arbitri che, invece, volevano giocare. Non era mai successo neppure in A, in B o in C ma stasera è capitato in Eccellenza ed è l’emblema della fine. Cercata. Voluta. Meritata. Liberatoria. Il cinema delle false promesse è finito e nemmeno un comunicato che annunciasse la cessione delle quote da Benecchi a Fadani potrà mai farlo ricominciare, se non per finta (non è mai arrivato l’unico comunicato davvero giusto e dignitoso, cioè quello che avrebbe dovuto avvisare città, tifosi e avversari del mancato arrivo al Franco Ossola della squadra). Il Varese è morto, anzi è stato fatto morire, e nemmeno più si presenta alle partite dopo aver perso campi di allenamento e stadio: adesso lasciatelo almeno in pace.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.15: L’arbitro ha compilato la distinta, firmata dal direttore sportivo della Varesina Max Di Caro. I rossoblù hanno lasciato – insieme alla terna e ai tifosi biancorossi che hanno voluto aspettare fino alla… fine – il piazzale dello stadio e si sono diretti verso il ristorante “Da Vincenzo” di Tradate per cenare. La scena più deprimente di 109 anni di storia è alla fine del video qui sopra: quel cancello, il cancello del Franco Ossola, è rimasto chiuso.

AGGIORNAMENTO DELLE 20: Il cinema potrebbe andare avanti perché voci ben informate darebbero per imminente un comunicato del Calcio Varese che annuncerebbe la cessione delle quote da Claudio Benecchi a Enrico Fadani. Accadesse davvero, sarebbe l’ennesima farsa: innanzitutto, perché non fare un comunicato per avvisare il pubblico del Varese e gli avversari della Varesina che questa sera al Franco Ossola, per la prima volta in 109 anni di storia, la squadra biancorossa non si sarebbe presentata perdendo così 0-3 a tavolino? La passione della gente e il rispetto per tutti vengono prima di cessioni, vere o presunte (stavolta speriamo di sbagliarci e che l’accanimento nei confronti del povero Varese chiuda stasera).
Sembrerebbe anche che oggi il presidente Benecchi abbia firmato un accordo con Andrea Stocco, presidente del Viggiù, per far giocare fino a fine stagione la squadra (e anche gli allievi) al centro sportivo di via Molino Dell’Oglio. Anche questa informazione, già verificata, lascerebbe pensare a un imminente annuncio riguardante il passaggio delle quote.


AGGIORNAMENTO DELLE 19: Il momento più vergognoso e ingiustificabile dei 109 anni della storia del calcio a Varese si sta consumando proprio in questi minuti. Sono le 19 di mercoledì 13 febbraio 2019 e all’esterno del Franco Ossola è già parcheggiato il pullman che ha portato i giocatori della Varesina alla sfida in programma alle 20.30. Ma i cancelli dello stadio, completamente al buio, sono chiusi.
Anche la terna arbitrale è già a Masnago e ha comunicato ai dirigenti rossoblù che bisognerà aspettare le 21.15, termine ultimo per iniziare la partita (da regolamento si devono attendere 45′), prima di dare partita persa a tavolino 0-3 al Varese, che riceverà poi anche un punto di penalità in classifica.
Nel frattempo il proprietario e presidente Claudio Benecchi avrebbe detto di essere a Lugano per cedere le quote del club a Enrico Fadani.

La Varesina sui suoi canali social ha invece comunicato ai suoi tifosi di non dirigersi verso lo stadio:
«La squadra è fuori dallo stadio Franco Ossola. Cancelli chiusi e luci spente. Nessuno in rappresentanza del Calcio Varese. È arrivata anche la terna arbitrale che ha comunicato di dover aspettare le ore 21:15, momento in cui sarà finito il termine di attesa. Invitiamo tutti i tifosi ovviamente a non mettersi in strada per raggiungere lo stadio»

SEGUONO AGGIORNAMENTI

24 Commenti

  1. Ma a chi mai stara’ vendendo una societa’ decotta? E col fardello di oltre 20 punti di penalita’ in classifica, fra poco? L’interrogativo si intona con la boutique del mistero (parafrasando il grande Dino Buzzati)

  2. Tutto come previsto e già detto settimana scorsa, esattamente come laurenza che aveva trovato la testa di legno nel libanese per portarci al fallimento e salvare il suo culo,così sta facendo ora benecchi che trovatosi col cerino in mano adesso inventa una cessione per fallimento a un soggetto straniero. Bravi e intanto nessuno indaga e chi vanta crediti, giocatori e fornitori, lo prendono in quel posto. Il tutto mentre amministratori e politici, sempre pronti a farsi vedere quando le cose vanno bene sono spariti dai radar facendoci morire di stenti in questa lenta e infinita agonia. Nessuna pietà per tutta questa gente, chi c è ora e chi c è stato, dal 2015 in poi, non fatevi più vedere un domani a vedere il nostro Varese indegni

  3. Mi auguro che i tifosi, i giocatori, i tesserati e le istituzioni cittadine si rifiutino di interagire ancora coi protagonisti di questa farsa stucchevole. Il Varese calcio va rifondato da capo con gente seria e competente.

  4. ma un bell’ intervento della GdF che, libri contabili alla mano, vada a pescare uno per uno, in Italia ed all’ estero, tutti gli artefici di questo scempio?

  5. PENSO CHE LA REALTÀ ABBIA SUPERATO DI MOLTO LA FANTASIA! TUTTO POTEVO IMMAGINARE MA NON DI VIVERE UN INCUBO, UNA VERGOGNA COME QUESTA!!! FARABUTTI ED INDEGNI DI “GUIDARE” IL VARESE, SPARITE DALLA FACCIA DELLA TERRA E LASCIATE IN PACE!!!

  6. Comunichiamo ufficialmente che stanotte a mezzanotte ci sarà il passaggio delle quote e che entro pochi mesi salderemo tutto migliorando la qualità dei falsi bonifici che erano poco credibili.
    Nel frattempo faremo una convenzione di 999 anni per la gestione dello stadio, mettendo pannelli solari e rigeneratori di umidità per non dover più pagare acqua e gas a chi rema contro il Varese.
    Rifaremo Varesello e creeremo anche Bustecchello, San Fermello, Valleolonello e Avignello perché tutto sia più bello.
    Infine faremo una squadra che punti entro il 2025 alla Champions.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

17 + sedici =