Pubblicità

La meglio gioventù della pasticceria italiana e mondiale è di casa a Varese. Il verdetto arriva dal “World Pastry Stars”, l’evento creato da Italian Gourmet e ideato dal maestro dei maestri Iginio Massari, che si è tenuto nel weekend appena passato al Marriott Hotel di Milano.

All’interno della due giorni dedicata al mondo dei dolci è infatti andato in scena un contest per eleggere il “Miglior Pasticcere Under 35”. Dopo l’anteprima del secondo posto conquistato da Andrea Buosi, abbiamo avuto modo di scorrere la classifica trovando un altro varesino sul podio: al terzo posto si è classificato il 26enne Fabio Spanò della Pasticceria Chiara di Olgiate Olona.

Il tema del contest era un dolce da viaggio, con durata tra i 7 e i 10 giorni. La proposta di Fabio è stata il “Dolce al Cubo”: un cake di farina integrale del Mulino Quaglia con all’interno una frolla di farina di farro monococco e un gelèe di Bergamotto, il tutto glassato con un cioccolato peruviano, l’Illanka.

A raccontare tutto l’orgoglio della Pasticceria Chiara – da 44 anni un punto di riferimento per tutti i ghiottoni della Valle Olona e non solo – ci pensa Fabio Longhin, il titolare, che ha preso in mano e porta avanti l’attività iniziata dai suoi genitori: «Fabio (Spanò) è qui con me da quando ha finito la scuola. Sono orgoglioso del suo risultato e fa piacere vedere la voglia di mettersi in gioco, alla prova, in discussione. Ha lavorato con impegno a questo dolce, passando diverse ore extra in laboratorio: era il suo primo concorso ed è già arrivato terzo».

Il dolce sarà da settimana prossima disponibile per i clienti: «Sì, abbiamo già preparato la linea ed è proprio buono – prosegue Longhin – Complimenti a lui e ad Andrea Buosi, è bello che portino alto il nome di Varese e anche dell’associazione Pasticceri per la Vita: che bravi questi ragazzi».

A proposito di Pasticceri per la Vita, di cui fa parte anche Denis Buosi insieme al figlio Andrea e ai “due Fabio” olgiatesi, l’appuntamento è per il weekend a Fuck The Cancer: «Sì, ci saremo anche noi a Villa Tatti Tallacchini: domenica insieme ad altri colleghi prepareremo “live” una torta da 400 porzioni, che serviremo intorno alle 19.30 – spiega Longhin – Ci fa grande piacere partecipare a manifestazioni come questa, da sempre ben organizzata e con un fine molto importante».

Il “Dolce al Cubo” di Fabio Spanò
La bustocca Anna Prandoni, editore incaricato di Italian Gourmet, in mezzo ad altri due talenti di casa nostra: Fabio Spanò e Andrea Buosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

5 × due =