Il Banco Bpm festeggia i suoi tifosi con una vittoria. Ma le final eight di Champions sono ancora da conquistare

0
Pubblicità

Un’altra vittoria in questa meravigliosa campagna d’Europa. Il Banco Bpm Sport Management – all’esordio quest’anno nella competizione – supera 12-7 il Waspo Hannover, trascinato da un capitan Stefano Luongo in grandissima serata, nell’ultima gara casalinga della Len Champions League 2018/19. Per i Mastini è stata l’ultima partita in casa dell’anno in campo europeo: le prossime due gare, che chiuderanno la fase a gironi, le giocherà infatti in trasferta.
Mastini che devono continuare a inseguire il sogno final eight: lo Szolnoki ha battuto la capolista Jug Dubrovnik 10-7, rimanendo così a -5 da Busto con due giornate ancora da giocare e tenendo quindi aperto il discorso qualificazione (che, lo ricordiamo, nel girone B riguarda tre squadre; il quarto posto è già di diritto dell’Hannover che organizzerà le final eight). Con ogni probabilità sarà proprio il testa a testa di mercoledì 24 in Ungheria a sancire chi andrà all’atto finale della manifestazione.

LA PARTITA
Prima dell’inizio alle Manara viene ricordato Piero Borelli, storico dirigente di pallanuoto e figura importantissima dell’An Brescia, recentemente scomparso.
Via alla sfida ed è Di Somma a sbloccare in superiorità numerica. Di Somma mette lo zampino anche nel raddoppio, recuperando palla e spedendo in controfuga Luongo: rigore e trasformazione per il capitano, 2-0. Hannover accorcia e pareggia con Bruguljan (2-2), Luongo sfrutta un’altra superiorità e riporta avanti Busto (3-2). A inizio secondo periodo Dolce fa 4-2, poi a cavallo dell’intervallo Drasovic firma un assist e un gol che spingono i Mastini fino al 6-2. Un alzo e tiro fantastico di Luongo, a metà terzo periodo, scrive il +5 per il Banco Bpm Sport Management, che mette le mani sulla partita segnando anche l’8-2. Per Hannover non c’è più nulla da fare: il finale è 12-7. Mercoledì 24 in Ungheria, patria dello Szolnoki Dozsa, una penultima giornata che sa di sfida verità. La certezza è una: i Mastini ce la possono fare. E ci credono.

LA SALA STAMPA
Parola a coach Marco Baldineti: «Abbiamo disputato la gara che volevamo, con i ragazzi che fin dall’inizio hanno interpretato la sfida nel migliore dei modi. Siamo molto soddisfatti, peccato non aver potuto festeggiare oggi la qualificazione. Cercheremo di andarcela a guadagnare in Ungheria nel prossimo turno».
Segue Radomir Drasovic: «Bella partita e bella vittoria di squadra. Siamo stati subito bravi ad aggredire i nostri avversari e anche quando i tedeschi hanno provato a riaprire la partita non abbiamo mollato chiudendola con un grande terzo tempo».

IL TABELLINO
Banco Bpm Sport Management-Waspo Hannover 12-7 (2-1, 3-1, 4-2, 3-3)
BUSTO ARSIZIO: Lazovic, Dolce 1, Damonte 2, Alesiani 1, Fondelli, Di Somma 2, Drasovic 1, Bruni, Mirarchi 1, Luongo 4, Casasola, Valentino, Nicosia. All. Baldineti.
HANNOVER: Schuetze, Corusic, Bukowski, Real 2, Brguljan 3, Radovic 2, Jokic, Preuss, Sekulic, Estrany, Ban, Winkelhorst, Goetz.

LEN CHAMPIONS LEAGUE – GIRONE B
I RISULTATI DELLA TERZ’ULTIMA GIORNATA
Spandau04-Olympiacos Pireo 3-11, Banco Bpm Sport Management Busto Arsizio-Waspo Hannover 12-7, Mladost Zagabria-Jadran Spalato 11-12, Szolnoki-Jug Dubrovnik 10-7.

LA CLASSIFICA
Dubrovnik 29, Busto 26, Olympiacos 24, Szolnoki 21, Spalato 12, Hannover 9, Zagabria 8, Spandau 7.

PROSSIMO TURNO (mercoledì 24 aprile)
Jug Dubrovnik-Jadran Spalato, Szolnoki-Banco Bpm Sport Management, Spandau04-Mladost Zagabria, Olympiacos Pireo-Waspo Hannover.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

quindici − quindici =