Pubblicità

«Ho visto il puma a Concagno sulla strada per Malnate». Si susseguono le segnalazioni del misterioso felino – un puma per qualcuno, un caracal secondo altri – che da questa estate viene avvistato periodicamente nei boschi compresi tra Concagno e Appiano Gentile, nel Comasco. E il felino selvatico sembra essere ormai alle porte della provincia di Varese.

L’ultimo avvistamento è avvenuto ieri mattina, giovedì 10 gennaio, a Concagno. A imbattersi nel puma un uomo di 35 anni, che lo ha incrociato sulla strada per Malnate. La testimonianza dell’uomo è stata raccolta e riportata dal quotidiano La Provincia di Como. Qualche giorno prima, domenica scorsa per la precisione, era stata una donna di Binago ad avvistare il felino dall’abitacolo della sua auto mentre percorreva la strada immersa nei boschi tra Concagno e Faloppio. Secondo la testimonianza della donna, l’animale si dirigeva verso i boschi di San Salvatore, nel territorio comunale di Malnate. A Santo Stefano invece un’altra segnalazione, questa volta nei pressi del cimitero di Cagno.

Gli avvistamenti sono sempre riportati dal quotidiano La Provincia di Como, che da questa estate segue con attenzione le segnalazioni che molti cittadini stanno facendo di questo misterioso felino, decisamente fuori habitat tra Comasco e Varesotto. La prima segnalazione era arrivata lo scorso agosto, quando l’animale fu avvistato e fotografato a Casnate con Bernate (nella foto tratta dal sito web de La Provincia di Como), sempre nel Comasco. Da allora gli avvistamenti si susseguono, molti dei quali sono ritenuti fondati da parte dalla polizia provinciale di Como, esperta in materia faunistica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × uno =