EUROPEE. Racca (Lega): «Scelgo la carta europea dei diritti dei popoli. Come Salvini e Le Pen»

0
Pubblicità

Pubblichiamo il contributo di Marco Racca, candidato alle prossime elezioni Europee per la Lega nel collegio del Nord Ovest.

La pioggia di sabato su Milano sarà il sole che Domenica splenderà sull’Europa.
Per la Lega quella dello scorso weekend è stata la più grande festa, con i leader europei ed il nostro Matteo per dar corso al cambiamento.
Salvini ha idee e muscoli celebrali: esulto alla sua visione dell’Europa del futuro.
Una carta dei diritti dei popoli europei per tutto quello che riguarda il business, il denaro, la finanza e le banche.
Sarà il primo documento che la Lega presenterà al Parlamento Europeo per sostituire il dio denaro con il  diritto alla vita, al lavoro, alla felicità ed alla salute per i nostri figli e nipoti.
Con un brivido lungo la schiena ho udito dalla piazza le sue parole – tra palloncini colorati e bambini alzati al cielo dai propri padri.
Vibranti quelle di Marine Le Pen: «Voglio un’Europa senza schiavi che producano beni da vendere ai disoccupati».
Sposo in pieno il pensiero di Salvini che ha detto: «In Lega manteniamo la parola, siamo persone leali, abbiamo fatto cose buone e ne faremo tante altre perché la Lega è garanzia di stabilità, futuro e lealtà».
Concludo: è stato un pomeriggio di gioia con i più grandi partiti determinati per far vincere questa Europa.
Salvini era felice, questa giornata è solo un punto di partenza, l’affetto e la determinazione di un popolo non viene fermato da niente.
Marco Racca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

venti − 19 =