Eccolo il morso del Mastino! Varese torna ai playoff dopo cinque anni

I gialloneri battono Valdifiemme 5-4 e guadagnano la post-season (già certo anche il settimo posto in griglia) con due turni d'anticipo: il gol decisivo lo realizza capitan Raimondi

0
Pubblicità

Secondo obiettivo dell’anno centrato. A questa stagione la dirigenza dell’Hockey Club Varese aveva chiesto l’ingresso in Coppa Italia e nei playoff. Doppio centro. Da qui in avanti, si passerà al sogno: quello di superare i quarti di finale. Nella griglia playoff i gialloneri sono già sicuri di essere settimi: dovranno dunque incontrare la seconda classifica del master round, che vede al momento il Merano primo a 24 punti, tallonato dal Caldaro (23) e dall’Appiano (22); seguono il Pergine (16) e il Bressanone (12).
Ci si pensa a fine febbraio, perché oggi è il momento di festeggiare.

LA PARTITA
La prima cosa da festeggiare è una grande vittoria contro un avversario tosto come il Valdifiemme, al termine di una battaglia sul ghiaccio dell’Agorà di Milano, in via del tutto eccezionale “casa” dei Mastini. Il primo squillo giallonero vale il vantaggio, con Franchini che finalizza nel migliore dei modi una grande ripartenza di capitan Raimondi, fulminando Rabanser. Il portiere ospite si supera poco dopo su Privitera, rimanendo freddo di fronte alla finta e controfinta del varesino. Il raddoppio è però nell’aria e arriva a un soffio dal quarto d’ora: Rabanser dice “no” a Odoni, Vanetti raccoglie e serve dietro la gabbia Perna, scarico per l’accorrente Borghi e tiro di prima intenzione che vale il 2-0. I trentini sono avversari di livello e lo dimostrano con una reazione immediata: 50 secondi dopo è infatti Fronk a battere Menguzzato per il 2-1. Ma i Mastini hanno fame e mordono ancora (con l’uomo in meno): azione intelligente di Vanetti e assist per Perna che non perdona sul ghiaccio milanese che lo ha visto per anni protagonista. Niente poker solo perché a difendere la porta avversaria c’è un fenomeno come Rabanser, che mura Raimondi. La partita è vivissima e giocata sul filo del rasoio: incredibile, ma per una volta vero, Grisi commette il primo errore del suo campionato, lascia il disco a Vanzetta e può solo guardarlo spedire dentro la gabbia il punto del 3-2.
Un errore che potrebbe demotivare i compagni e invece il primo a rispondere presente è Menguzzato, che in avvio di secondo drittel si supera su Fronk. Valdifiemme a testa bassa, Varese soffre per 10′ abbondanti ma lo fa con unione e grinta. D’un tratto la partita gira e i gialloneri tornano a bombardare un Rabanser assoluto protagonista due volte su Privitera e una su Mazzacane e Grisi. Il portierone trentino alla fine deve però capitolare in inferiorità numerica: doppia giravolta di Perna dietro la gabbia, dribbling secco su un difensore avversario e puck sul bastone di Vanetti, che timbra il cartellino, 4-2.
Dopo tre minuti nel terzo tempo Fronk segna il 4-3 e lancia i compagni al classico attacco “di confusione”, che potrebbe generare sorprese da un momento all’altro. Non ai Mastini di stasera però – gli stessi che ci vorranno ai playoff -, che difendono con ordine e ripartono, andando a trovare il gol che deciderà la partita: Perna lavora alla grande e serve capitan Raimondi che controlla, sposta il portiere da una parte e deposita il disco dall’altra, 5-3. A 5′ dal termine il Valdifiemme ne ha ancora per accorciare sul 5-4 ma non per pareggiare il conto in un finale in apnea. Alla sirena finale i Mastini esplodono di gioia: Varese torna ai playoff!

IL TABELLINO
Mastini Varese – Valdifiemme 5-4
(3-2, 1-0, 1-2)
4’30” (MV) Franchini (Raimondi), 14’20” (MV) F. Borghi (Vanetti, Perna), 14’57” (V) Fronk (Locatin), 18’27” Perna (Vanetti) SH1, 19’23” (V) Vanzetta PP1, 37’19” (MV) Vanetti (Perna) PP1, 43’53” (F) Fronk (Locatin, Delladio), 47’58” (MV) Raimondi (Perna), 55’07” (V) Fronk (Chelodi)
MASTINI VARESE: 33 Menguzzato (29 Bertin), 11 Papalillo, 14 Barban, 22 E. Mazzacane, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 25 Cortenova, 37 Belloni, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 38 Bettiati, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin.
VALDIFIEMME: 25 Rabanser (17 Martignon), 3 Lazzeri, 5 Costa, 8 Delladio, 15 Simoni, 31 Mattivi, 51 Valgoi, 9 Locatin, 11 Gilmozzi, 20 Varesco, 21 Kostner, 24 Vanzetta, 47 Kelder, 64 Nicolao, 80 Chelodi, 91 Ciresa, 94 Fronk, 96 Lauton. Coach: Robert Chizzali.

LE CLASSIFICHE DI IHL
MASTER ROUND (ai playoff posizioni da 1 a 5)
: Merano 24, Caldaro 23, Appiano 22, Pergine 16, Bressanone 12.

QUALIFICATION ROUND (ai playoff le prime tre in posizione 6, 7 e 8; salva la quarta; retrocede la quinta): Valdifiemme 27, Mastini Varese 20, Alleghe 14, Ora 12, Como 8.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

diciannove − tre =