Domani 15 marzo sarà sciopero mondiale per il clima: anche Varese aderisce

0
Pubblicità

Sarà uno sciopero mondiale quello che domani, 15 marzo, coinvolgerà quasi cento Paesi in tutto il globo per manifestare contro i cambiamenti climatici, ispirato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg. Anche sul territorio varesino saranno numerose le manifestazioni per ricordare quanto le azioni dell’uomo stiano impattando sul malessere della Terra.

Ai flashmob sparsi in giro per il mondo si unirà anche quello organizzato a Varese: un gruppo di cittadini si è infatti riunito in maniera spontanea per dare sostegno a questa iniziativa. Un evento nato dalla consapevolezza che i cambiamenti climatici danneggeranno tutti, indiscriminatamente: l’appuntamento aperto a tutti, è per venerdì 15 marzo in Piazza Montegrappa alle ore 17.

Alle ore 17.30 la parola alla scienza con “La transizione energetica urgente, possibile e necessaria per limitare i cambiamenti climatici” di Gianluca Ruggieri (ingegnere ambientale, ricercatore all’Università dell’Insubria e attivista energetico) e “Clima e cambiamento locale” di Paolo Valisa (meteorologo presso il centro geofisico prealpino di Varese). uno spazio di partecipazione libero, senza simboli di partito o di associazione, uno spazio dove ogni cittadino potrà scendere in piazza per lanciare un unico messaggio codificato in tutto il mondo per questa giornata: “Agiamo ora, prima che sia troppo tardi”. L’appello alla partecipazione, lanciato su Facebook è quello di presentarsi «colorati e se possibile in compagnia di una piantina!»

Ma anche moltissimi bambini delle scuole primarie e secondarie della provincia aderiranno all’iniziativa con contributi diversi: ad esempio la scuola primaria Manzoni di Solbiate Arno ha chiesto a tutti i bambini nella giornata di domani di portare merendine e bevande senza imballi di plastica, o con imballi riutilizzabili, perché, hanno scritto le maestre a tutte le famiglie «scegliere una merenda senza plastica è scegliere di voler bene all’ambiente». O ancora, le scuole dell’Istituto comprensivo Campo dei Fiori aderiscono alla giornata di mobilitazione coinvolgendo grandi e piccini: «Le azioni delle nostre scuole saranno piccoli semi… partecipate per coltivarli e farli diventare grandi frutti».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × 4 =