Champions, il Banco Bpm affonda nel quarto periodo e si arrende a Spalato

Il Jadran si vendica della sconfitta subìta all'andata. Busto Arsizio incassa 5 espulsioni e si arrende alla distanza: 5-1 negli ultimi 8', il finale è 12-9. In classifica il vantaggio su terza e quarta si accorcia a 4 punti

0
Mastini a testa bassa a Spalato (foto Simone Squarzanti)
Pubblicità

Seconda sconfitta europea per il Banco Bpm Sport Management, battuto dallo Jadran Spalato: 12-9 il finale, causato da cinque espulsioni per i bustocchi e da un 5-1 nel quarto periodo che ha girato l’incontro verso i croati, capaci così di prendersi la rivincita dopo il ko alle Manara (9-8 con gol di Damonte a un minuto dalla fine). In classifica il sette di Baldineti (16 punti) vede accorciarsi il vantaggio sulla terza e la quarta, appaiate a quota 12: pari per l’Olympiacos che rosicchia un punticino ai Mastini, posta piena per lo Szolnoki contro Zagabria. Le prime tre classificate vanno alle final eight insieme all’Hannover, organizzatore dell’evento e quindi già classificato: a sei giornate dalla fine i Mastini hanno tutto per farcela, ma non si possono permettere altri passi falsi.

LA PARTITA
In avvio di partita entrambe le squadre sfruttano le situazioni di superiorità: apre Spalato (2-0), rispondono Fondelli e Di Somma (2-2), poi Alesiani dà il vantaggio ai Mastini (2-3) e lo stesso Di Somma mette due lunghezze tra le squadre (2-4). Grande reazione, ma un blackout di un minuto sfruttato da Kovacic rimette il punteggio in parità (doppietta, 4-4). Prima della seconda sirena altri due gol, uno per parte, in superiorità: 5-5 firmato Drasovic-Power. Dal terzo tempo il Banco Bpm inizia a collezionare espulsioni: out Mirarchi e Alesiani, poi anche Valentino dopo aver infilato il siluro del 7-8. A inizio quarto tempo lo strappo di Setka (9-8) è fatale ai Mastini, che subiscono altre due espulsioni definitive (Di Somma e Bruni) e si arrendono 12-9.

LA SALA STAMPA
L’analisi di coach Marco Baldineti: «È stato molto difficile giocare questa partita. Loro sono stati veramente aggressivi e hanno fatto una gara al limite della brutalità in ogni situazione e così diventa difficile giocare. Purtroppo non siamo stati tutelati e così diventa complicato. Ad ogni modo non ci perdiamo d’animo».

IL TABELLINO
Jadran Spalato-Banco Bpm Sport Management 12-9
(2-0, 3-5, 2-3, 5-1)
SPALATO: Anic, Kunac 1, Zovic 1, Krapic 1, Butic, Delic, Power 2, Popovic, Viskovic, Milardovic 1, Setka 4, Kovacic 2, Podrug. All. Asic.
BUSTO ARSIZIO: Lazovic, Dolce 1, Damonte, Alesiani 1, Fondelli 1, Di Somma 2, Drasovic 1, Bruni 2, Mirarchi, Luongo, Casasola, Valentino 1, Nicosia. All. Baldineti.
Arbitri: Radoslaw-I Teixido.
NOTE – Espulsioni definitive: per Busto Mirarchi, Alesiani e Valentino nel terzo tempo, Di Somma e Bruni nel quarto; per Spalato Butic nel terzo tempo.

LEN CHAMPIONS LEAGUE – GIRONE B
I RISULTATI DELL’OTTAVA GIORNATA

Mladost Zagabria-Szolnoki 8-11, Jadran Spalato-Banco Bpm Sport Management 12-9, Waspo Hannover-Spandau 04 11-7, Olympiacos Pireo-Jug Dubrovnik 10-10.

LA CLASSIFICA
Dubrovnik 22, Banco Bpm Sport Management 16, Olympiacos Pireo 12, Szolnoki 12, Zagabria 8, Spandau 7, Spalato 6, Hannover 6.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

due × 5 =