Calcio. Vittoria mondiale da impazzire (2-1 al 95′) per l’Italia della cittigliese Bergamaschi

0
Pubblicità

Prima vittoria per l’Italia femminile nel Mondiale francese.
Esordio da crepacuore a Valenciennes contro l’Australia, sulla carta pericolosissima: prima le azzurre vanno sotto per un gol della Kerr, che segna sulla ribattuta del rigore parato da Laura Giuliani, poi rimontano nella ripresa e conquistano la vittoria al 95′ grazie alla juventina Barbara Bonansea, 27 anni, autrice di una magnifica doppietta.

La cittigliese Valentina Bergamaschi, classe ’97, ha giocato 77 minuti: là dietro aveva uno dei compiti forse più difficili contro le scatenate e velocissime australiane, date nettamente per favorite alla vigilia da tutti i bookmakers. Se l’è cavata bene, può solo crescere dopo il grave infortunio da cui s’è ripresa. Avanti così, Valentina.

Cronaca in pillole: partenza razzo dell’Italia con gol annullato dopo 9 minuti a Bonansea (fuorigioco), poi il rigore per l’Australia (20′) per intervento falloso della capitana Sara Gama. Laura Giuliani vola e para ma la Kerr mette dentro sulla ribattuta. Qui le azzurre dimostrano grande cuore, carattere e spirito di squadra, non mollano e a inizio ripresa pareggiano. L’australiana Polkinghorne regala un pallone alla Bonansea che si invola in area e fulmina Williams: è l’1-1. Annullata la rete del nuovo vantaggio all’Australia, il finale è da cuore forti. L’Italia è davvero grande e sfiora il 2-1 con due incursioni (la seconda di Sabatino colpisce il palo) fermate dal fuorigioco. L’ultimo assalto è indimenticabile: Barbara Bonansea svetta sulla Kerr di testa, spedisce in rete ed è trionfo: venerdì alle 18 a Reims c’è la Giamaica.

Il calcio che ci piace ha il sopravvento su tutto e tutti anche al fischio finale, quando Sara Gama quasi si scusa per il rigore: «Ho complicato un po’ le cose con il rigore da me provocato – dice –  ma nell’intervallo ci siamo sbloccate. Avevamo sentito la pressione, ora siamo partite bene. Il cuore, se vinci così, ce l’hai».

AUSTRALIA-ITALIA 1-2
Marcatrici: 22′ Kerr (A), 56′ e 95′ Bonansea (I)
AUSTRALIA (4-1-4-1): Williams; Carpenter, Polkinghorne, Kennedy, Catley; Van Egmond; Raso (70′ Gorry), Yallop (83′ Kellond-Knight), Foord, Logarzo (60′ De Vanna); Kerr. Ct Milicic.
ITALIA (4-3-1-2): Giuliani; Bergamaschi (77′ Giacinti), Gama, Linari, Guagni; Cernoia, Giugliano, Galli (46′ Bartoli); Girelli; Mauro (59′ Sabatino), Bonansea. Ct Bertolini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

19 − 6 =