Busto Arsizio alla Bit: tappa dei Cammini turistici di Fede

0
Pubblicità

L’assessore al Marketing Paola Magugliani parteciperà domenica 10 febbraio alle 16, nello stand di Regione Lombardia allestito alla BIT – Borsa Internazionale del Turismo, alla presentazione di “1519-2019 – Cammina con Leonardo nei suoi luoghi lombardi”, organizzata dall’Associazione Cammino di Sant’Agostino.

Verrà descritto il calendario 2019 dei 12 cammini domenicali che saranno effettuati in luoghi emblematici della Lombardia, tra cui Busto Arsizio, con tematiche strettamente legate a Leonardo da Vinci; contestualmente sarà presentata l’appena pubblicata guida cartacea “Il Sentiero di Leonardo – 240 km da Milano a San Bernardino” – www.sentierodileonardo.it: un nuovo percorso a piedi che, partendo dal capoluogo lombardo, risale la Martesana, l’Adda, il lago di Como, la Valchiavenna e il Canton Grigioni, toccando i più significativi luoghi leonardeschi presenti sul neonato Sentiero.

“Il mio sogno? Vedere Busto nelle guide turistiche, citata come tappa dei percorsi di fede e turistici più frequentati”: così Paola Magugliani concludeva il 18 gennaio scorso la sua intervista in occasione dell’evento di metà mandato. Un sogno a cui l’assessore sta lavorando da tempo, nella consapevolezza che i percorsi rappresentino uno strumento di valorizzazione del territorio e una forma di promozione “lenta e sostenibile”, dalle caratteristiche glocal. Magugliani prende spunto da altre realtà, come Santiago in Galizia, dove questo tipo di proposte rappresenta una parte importante del Pil, in un momento storico in cui il fenomeno del turismo religioso nel mondo fa registrare numeri da capogiro e ha un ampio potenziale anche nel nostro territorio.

“Vorrei fare in modo che i percorsi possano diventare un piccolo volano per il territorio, coinvolgendo associazioni e privati che si occupino delle attività di benvenuto e accoglienza dei pellegrini – osserva l’assessore –  l’intento è quello di coinvolgere  anche altri comuni per l’organizzazione di attività culturali e di intrattenimento condivise che possano costituire ulteriori elementi di attrattività per il territorio. Un metodo che può essere anche vincente per la partecipazione a bandi dei vari enti sovracomunali”.

Due sono i cammini che passano per Busto: il primo è la via Francisca del Lucomagno, un antico tracciato ROMANO – LONGOBARDO che da Costanza (in Germania) attraversa la Svizzera (mediante il passo del Lucomagno) e parte della Lombardia, per concludersi a Pavia e collegarsi proprio alla via Francigena. La Via Francisca è lunga complessivamente 510 km, di cui 135 corrispondono al tratto italiano (km 62 in provincia di Varese). Il tracciato, che interessa la Città di Busto nella zona del parco Altomilanese, è stato di recente riscoperto da Regione e Provincia di Varese, le quali hanno coinvolto tutti i comuni che si trovano percorso attraverso un protocollo di collaborazione siglato anche dal Comune di Busto nel 2017. La via Francisca è individuabile da frecce di colore verde.

Il secondo è il Cammino di Sant’Agostino, percorso che collega 50 santuari mariani e luoghi agostiniani della Lombardia tra cui appunto il gioiello rinascimentale bustocco, Santa Maria di Piazza. Sul percorso, lungo 620 km, si trovano anche numerose basiliche romaniche, vie d’acqua, musei, ville, e soprattutto le innumerevoli testimonianze del genio di Leonardo da Vinci, di cui quest’ anno ricorre il 500esimo.

Il percorso del Cammino di Sant’Agostino, contrassegnato da frecce di colore giallo, gode inoltre della favorevolissima vicinanza di ben tre scali aeroportuali: Malpensa, Linate e Orio al Serio, tra i più frequentati in Italia.

E’ parso dunque naturale definire una nuova appendice del percorso in grado di connettere direttamente lo scalo di Malpensa al Cammino. Dall’aeroporto si può quindi andare a Roma a piedi, passando per Busto e percorrendo il Cammino di sant’Agostino o la via Francisca del Lucomagno fino a Pavia, città che i due percorsi hanno in comune, dove basta imboccare la via Francigena fino alla Capitale.

L’assessore ha già organizzato, in collaborazione con l’Associazione Cammino di sant’Agostino e Sea, due giornate promozionali della tappa Malpensa – Busto: la prima, quella inaugurale, con partenza dal terminal 1 il 15 aprile scorso, la seconda il 25 novembre con partenza dal Terminal 2, dal cippo che ricorda che l’aeroporto di Malpensa fu fondato 70 anni fa da imprenditori bustocchi.  Due giornate che hanno visto una buona partecipazione da parte degli appassionati del territorio e in vista c’è già una terza edizione della camminata: il 5 maggio sarà riproposta la tappa, ma con una novità, una sosta a Volandia, il museo del Volo per ricordare Leonardo da Vinci e la sua passione per il volo . 

La camminata del 5 maggio è appunto inserita nel programma dell’’Associazione Cammino di Sant’Agostino per il 2019.

In totale si tratta di 18 camminate che si svolgeranno da aprile a novembre che permetteranno ai partecipanti di riempire di nuovi timbri la Credenziale del Pellegrino.

L’Amministrazione comunale di Busto ha anche patrocinato la guida realizzata dall’Associazione Cammino di Sant’Agostino che sarà presentata domenica e che è  dedicata al Sentiero di Leonardo, un percorso che da Milano arriva a San Bernardino in Svizzera, sovrapponendosi parzialmente al Cammino di Sant’Agostino.  Anche questa pubblicazione mira a valorizzare la figura di Leonardo da Vinci e i luoghi leonardeschi del territorio lombardo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 × due =