Brüscitt, miele, pane, birra e formaggi. Con Agrivarese spazio anche a degustazioni e buona tavola

0
Pubblicità

Quella di domenica 5 maggio sarà un’edizione di Agrivarese in città che, tra le tante situazioni interessanti, offrirà ai visitatori anche l’occasione di assaporare i piaceri di un’alimentazione sana, genuina e a tutto gusto. Alimentazione che offre un territorio dove sono presenti prodotti tipici quali il Miele d’Acacia Dop, gli Asparagi di Cantello, la Formaggella del Luinese con il Gorgonzola e il vino dei Ronchi Varesini.

Sono tanti, infatti, i momenti dedicati al cibo e alle bevande previsti durante la manifestazione promossa dalla Camera di Commercio che, attraverso la sua azienda speciale Promovarese, organizza questo evento del settore primario insieme al Comune di Varese e associazioni di categoria e in collaborazione con altri enti e organismi locali. E in più, la novità del “Fuori Città” di Milano Food City, evento che – nell’ambito della fiera internazionale TuttoFood – ha come filo conduttore l’educazione alimentare, con i corretti stili di vita e la lotta allo spreco. Principi che, in occasione di Agrivarese,  saranno al centro di momenti informativi realizzati in collaborazione con gli esperti dell’ATS dell’Insubria – Agenzia di Tutela della Salute.

AgriCoin & AgriMenù – Saranno distribuiti nei punti informativi della manifestazione: sono gli AgriCoin, sorta di moneta virtuale che, da domenica 5 a domenica 12 maggio, potrà essere spesa sotto forma di sconto nei bar e ristoranti cittadini che hanno aderito all’iniziativa. In alcuni esercizi pubblici, poi, la possibilità dell’AgriMenù a base dei prodotti tipici varesini in occasione della settimana di Agrivarese in città.

 I Piatti della Tradizione, Tutti da Gustare – A proporli saranno i ragazzi dell’Istituto Alberghiero del Collegio De Filippi di Varese. Guidati da uno chef professionista, faranno gustare alcuni piatti della nostra tradizione: dai Brüscitt bustocchi agli Asparagi di Cantello fino al Gorgonzola che arricchirà la polenta. Un modo certamente piacevole di accostarsi a cibi che, immersi nel passato, hanno ancora un grande appeal e, di certo, sono tra i preferiti dal pubblico del grande evento dedicato al settore primario varesino. E in più, per i ragazzi che si stanno preparando alla carriera nel settore della ristorazione la possibilità di mettersi alla prova.

Il Pane Fresco e Artigianale – L’Associazione Panificatori della provincia di Varese sarà presente ad Agrivarese con la propria offerta di pane e prodotti della panetteria e pasticceria da forno, rigorosamente freschi ed artigianali. Non mancherà il laboratorio dove i piccoli fornai potranno mettere le mani in pasta guidati da insegnanti e alunni del Centro Formazione Professionale di Varese. Infine, la mostra fotografica sulle attività di solidarietà degli ultimi anni e un’esposizione di forme di pane artistico.

Col Miele e con la Birra: ecco le degustazioni – Alla scoperta del nostro miele e delle birre artigianali di Varese e dintorni: questo è l’argomento delle degustazioni che saranno proposte durante Agrivarese, in abbinamento con i formaggi del nostro territorio. Diversi i momenti previsti nelle sale della Camera di Commercio, con accesso da via Bernascone. Così alle 15, grazie ai produttori del Consorzio Qualità Miele Varesino si potrà assaporare il nostro “Oro delle Prealpi”. Alle 11 e poi alle 16, invece, gli esperti di UniBirra spiegheranno la se-bar-bi-sag, la “bevanda che fa veder chiaro”, in un percorso storico che andrà dai Sumeri alla Craft Revolution, parlando di ingredienti, tecniche ma soprattutto persone che amano la birra in tutte le sue forme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

undici + 1 =