A Ferno arrivano i paracadutisti: esercitazione anti terrorismo con gli studenti delle scuole

0
Pubblicità

Un’esercitazione antiterrorismo insieme agli studenti delle scuole, per simulare un attacco in un ambiente urbano e le operazioni di liberazioni di ostaggi. L’esercitazione vedrà sbarcare a Ferno le forze speciali del Nono Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”, uno dei fiori all’occhiello dell’esercito italiano. L’esercitazione si svolgerà ella mattinata di domani, giovedì 16 maggio, all’Istituto Comprensivo Statale “Benedetto Croce” di Ferno: qui le forze speciali svolgeranno un’esercitazione di anti terrorismo con parziale spiegamento di assetti sul terreno.

La simulazione è stata strutturata in aderenza alle esigenze connesse all’odierno scenario internazionale allo scopo di sviluppare e testare, in tempi ridottissimi, la capacità dei reparti di schierare unità per condurre, in un ambiente urbano, un’operazione di liberazione degli ostaggi e di bonifica di edifici. L’esercitazione, secondo quanto previsto da uno specifico protocollo, coinvolgerà, oltre gli incursori dell’esercito, anche le figure istituzionali preposte al coordinamento delle forze di polizia e di tutte le altre eventuali componenti (ipotizzate) coinvolte in queste tipologie di eventi, nonché il Comune di Ferno e la struttura scolastica.

L’impiego delle forze speciali avviene, inoltre, sotto il coordinamento del Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciale (COFS) della Difesa, in supporto alle unità speciali delle Forze di Polizia (GIS Carabinieri e NOCS Polizia di Stato) nel caso in cui, sul territorio nazionale, siano in corso minacce terroristiche con attacchi multipli e simultanei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre + 6 =