8 Marzo, a Varese sempre più donne lavoratrici e imprenditrici

0
Pubblicità

Oggi 8 Marzo si celebra la festa della donna. E in tutta la provincia di Varese sono 456.960 le donne: il 51,31% del totale della popolazione. Ben 168mila sono le donne lavoratrici, con un tasso di occupazione femminile (che ricordiamo essere calcolato come rapporto fra occupati rispetto alla popolazione in età lavorativa che va da 15 a 64 anni) è pari al 59,31%.

Sono tante dunque le donne che lavorano, ma sono anche tante le donne imprenditrici nella nostra provincia. Secondi l’analisi condotta dall’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio sulla base dei dati Registro Imprese le donne rappresentano un quinto degli imprenditori attivi in provincia di Varese e sono in aumento. L’analisi evidenzia la presenza sul nostro territorio di 12.391 donne titolari d’azienda al 31 dicembre 2018: una cifra che risulta in crescita, sia pur limitata, rispetto alle 12.220 del 2015. Un +1,4% ancor più significativo perché nello stesso periodo il numero complessivo delle imprese attive in provincia di Varese è sceso da 61.909 a 60.800.

Entrando nel dettaglio dell’analisi, si scopre che sono ben 46 i comparti dell’economia varesina dove emerge una prevalenza di guida al femminile nel numero delle imprese attive. In particolare, le donne sono al vertice nei servizi alla persona: qui troviamo quasi duemila imprese al femminile contro un migliaio che sono invece a gestione maschile. Sono poi ben rappresentate nei settori del commercio al dettaglio, in settori particolarmente femminili come erboristeria, fiori e piante e profumerie oltre che abbigliamento e moda. Altrettanto rilievo ha la presenza imprenditoriale femminile nelle attività di intermediazione immobiliare e nei servizi di ristorazione.

Non mancano, quindi, spunti di rilievo e particolari per il nostro territorio nell’analisi del sistema imprenditoriale al femminile: dall’incremento registrato negli ultimi anni, in controtendenza rispetto al dato generale, fino alla presenza di donne nella gestione di aziende del settore agricolo, dove sono 380, e nel campo edile con la relativa filiera. In quest’ultimo ambito, sempre sulla base dei dati del Registro Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, sono 565 le aziende in cui le donne partecipano alla compagine societaria con più del 50% delle quote.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

4 + sei =